ROS SUPERA I 62 METRI NEL GIAVELLOTTO: E’ SUA LA MIGLIOR PRESTAZIONE ITALIANA STAGIONALE

Sharing is caring!

Massimo Ros si riprende la miglior prestazione italiana. Smaltite le tossine dopo la delusione di Lucca, dove non era riuscito a centrare il podio ai Campionati italiani invernali di lanci, il portacolori del Brugnera Friulintagli, in occasione del meeting Giavellotti trevigiani, manifestazione che si è disputata recentemente a Conegliano, ha centrato non soltanto il suo nuovo primato personale ma anche la miglior prestazione nazionale per quanto riguarda la categoria Juniores.
Ros, allenato a San Vito da Adriano Sappa, è stato autore dell’ottima misura di 62 metri e 65: oltre due metri e mezzo in più rispetto al suo precedente personal best. «Rispetto a settembre dell’anno scorso – spiega il suo allenatore – Massimo ha fatto passi da gigante. E’ riuscito a migliorarsi di quasi sei metri. Sta attraversando un buon momento di forma fisica, che gli permette di potersi allenare con una certa costanza».
Peccato, però, che negli appuntamenti clou non sia ancora riuscito a mostrare la propria consistenza. Dato come favorito nel 2013 ai Tricolori Allievi di Jesolo e il mese scorso a Lucca, Ros, preso probabilmente dall’emozione, ha ottenuto risultati ben al di sotto delle aspettative.
Ci volevano tutti quei 62 metri e 65 di domenica. Così – questo è l’augurio di tutti – il 17enne casarsese potrebbe aver ritrovato quello stimolo necessario a credere maggiormente nelle proprie potenzialità. L’adrenalina giusta per affrontare una stagione al vertice della specialità.

Leave A Comment

You must be logged in to post a comment.